Massimo de Mattia Trio “The Erotic Variations”

30 giugno 2015 - h 18:30

Una performance musicale che attinge la sua potenza dall’energia sprigionata dai corpi dei musicisti, come durante un atto sessuale. La musica d’improvvisazione jazzistica muove i corpi, ne modifica le forme al mutare delle architetture sonore, raggiunge il suo climax e ridiscende. Ricerca e sperimentazione per uno tra i flautisti jazz più celebrati d’Italia.

Nell’atto sessuale il corpo dell’amante esplode in mille direzioni, diventa pura energia, sperimenta la pienezza dell’essere, un essere cosmico. Penso che la performance di musica improvvisata abbia molto in comune con questo. O almeno un certo tipo di improvvisazione: quella che attinge all’esperienza del jazz. Tensione e distensione. La tensione cresce fino a giungere ad un livello di parossismo. Il corpo del musicista nel parossismo della performance cambia la forma (de-forma) dell’oggetto suono ma anche del soggetto che lo crea, l’uomo-strumento. Il corpo del musicista diventa un nuovo corpo; un neocorpo. La musica di Massimo De Mattia è erotica in quanto come l’erotismo mette in gioco il rapporto con l’Altro. L’Altro è in musica qualcosa che sfugge alla conferma, ribalta le aspettative, sovverte l’ordine dei suoni e della loro organizzazione. L’Altro non può essere inglobato, posseduto, consumato.”
Da “Jazz Visions” – L. d’Agostino e Flavio Massarutto

Foto Iztok Zupan

FORMAZIONE

Massimo de Mattia flute
Luca Grizzo vocals
Alessandro Turchet doublebass

VENUE

Corte di Palazzo Morpurgo
via Savorgnana 12
33100 Udine Ud

INFORMAZIONI

email info@euritmica.it
tel +39.0432.1744261