TICKETS

FORMAZIONE:
Pat Metheny chitarre, Chris Potter sax e clarinetto basso, Antonio Sanchez batteria, Ben Williams contrabbasso, Giulio Carmassi pianoforte, fiati, voce.

È una delle icone della musica mondiale, tra le più apprezzate e celebrate nel mondo (e non solo del jazz) ad aprire – con un’anteprima d’eccezione – la ventiquattresima edizione del festival. Kin è il suo ultimo lavoro discografico e lo Unity Group è il quartetto di musicisti di prim’ordine che lo affianca nella tournée estiva, di cui la tappa udinese è il primo appuntamento italiano. Pat Metheny, già ospite di due edizioni passate del Festival, riesce – con lo storico carisma e il suono denso e poetico insieme  – a muovere e galvanizzare enormi platee. In oltre tre decenni di carriera ha vinto 20 Grammy, dei quali l’ultimo con la Unity Band. La nuova formazione dà seguito alla qualità e all’energia del leggendario Pat Metheny Group, mantenendo l’apertura sperimentale e l’atteggiamento innovativo delle recenti esperienze. Una piattaforma dinamica, in continuo mutamento composta da talenti indiscussi dello scenario musicale internazionali:  le firme di Chris Potter, Antonio Sanchez e  Ben Williams sono di per sé garanzia di una (ri)evoluzione continua. A completare l’organico, uno dei solisti più energici, poliedrici e vulcanici del panorama italiano: il polistrumentista Giulio Carmassi.
Dice Metheny “Siamo diventati una di quelle preziose combinazioni di musicisti dove la somma è meglio delle singole parti”. E di Giulio Carmassi, Pat racconta: “è un pianista e tastierista eccellente, suona in modo fantastico i fiati, sia legni che ottoni, chitarre, bassi, batteria e in più … canta come un angelo!”.

Evento concluso.