TICKETS

FORMAZIONE

Ernst Reijseger, violoncello Harmen Fraanje, piano Mola Sylla, voce, xalam, m’bira

Ernst Reijseger è un compositore abituato a muoversi nella musica in totale libertà. Lo dimostra in trio con il pianista olandese Harmen Fraanje e il cantante e polistrumentista africano Mola Sylla. L’accostamento, sulla carta, sembrerebbe fra i più improbabili: da una parte un violoncello e un pianoforte, strumenti intrisi della tradizione colta europea, dall’altra una voce e il canto dello xalam (liuto), del Kongoma e della M’bira (due delle infinite varianti africane della famiglia dei lamellofoni), eredità della tradizione Wolof del Senegal. Il risultato è musica che travalica tutti gli steccati stilistici, tra estatiche sequenze circolari pescando dal jazz, dalla musica africana, dalla musica classica, fondendoli in un ibrido che è molto più della somma delle sue parti. Ernst Reijseger è violoncellista, compositore (sue alcune delle splendide colonne sonore dei film di Werner Herzog) e un performer dallo spirito geniale e irrequieto. È tra i pionieri dell’introduzione del violoncello in ambito jazz che a volte suona come una chitarra “tenendolo in orizzontale, perché in questo modo è possibile applicare tecniche chitarristiche, come il barré, che permettono di dare alla musica le direzioni più diverse”. Il trio si forma nell’aprile 2008 a Tilburg, in Olanda, dopo un concerto completamente improvvisato: il successo è pieno ed immediato, ed in poco tempo l’ensemble diventa stabile. La combinazione dei tre musicisti crea un sound originale, dal carattere ben definito, fatto di humour e brillante improvvisazione, sempre sostenute da una straordinaria tecnica individuale. Reijseger, Fraanje e Sylla propongono una musica libera dove composizione ed improvvisazione si combinano sapientemente in uno spettacolo di grande intensità.

Evento concluso.

Evento concluso.