TICKETS

COVID 19
INFO

Accesso
ai concerti

Luogo

Corte Marco d'Aviano - Palazzo Torriani - Gradisca d'Isonzo (GO)
34072 Gradisca d'Isonzo (Go) Via Ciotti 49

Data

29 Lug 2022

Ora

18:30

Ingresso

Ingresso libero

Etichette

In primo piano

Lettere Mediterranee presenta: IL MEDITERRANEO TRA UMANITÀ E MORTE – Marco Aime

Venerdì 29 luglio ore 18:30 Lettere Mediterranee
Corte Marco d’Aviano (o Sala Bergamas ☔)
Gradisca d’Isonzo
Ingresso libero
Dialoghi 2022 – Festival itinerante della Conoscenza
IL MEDITERRANEO TRA UMANITÀ E MORTE – Marco Aime

L’antropologo e scrittore Marco Aime presenta “Conversazioni in alto mare” (Elèuthera)
Dialoga con l’autore Fabio Turchini.

Sinossi – Sullo sfondo dell’ipocrisia istituzionale che contrassegna un’Europa formalmente paladina dei diritti umani ma di fatto sempre più arroccata in sé stessa, Riccardo Gatti, da anni impegnato nei soccorsi in mare, ci racconta, in dialogo con Marco Aime, il mestiere del salvare. Così, in queste conversazioni condotte sul «campo», ovvero in navigazione nel Mediterraneo centrale, un «capitano anarchico» e un antropologo che si occupa di migrazioni provano ad analizzare la complessità dei salvataggi in mare e le loro implicazioni, umane ma non solo, così come il clima culturale e la narrazione che intorno a esse si è venuta a creare. Un racconto in diretta che ci aiuta a capire come mai nel giro di poco tempo quelli che erano chiamati «angeli del mare» sono all’improvviso diventati «trafficanti di esseri umani». Contro le retoriche prevalenti, sguaiate da un lato e semplicistiche dall’altro, e soprattutto contro l’indifferenza dei più, queste riflessioni ci fanno entrare nel vivo di uno dei fenomeni più significativi dell’ultimo ventennio. Un fenomeno che è lontano dall’essere concluso e che sta mettendo in gioco i nostri valori più intimi.

Marco Aime, antropologo e scrittore torinese. Ha lavorato per undici anni in una industria della gomma, compiendo i primi viaggi extraeuropei e in particolare in Africa. Laureato in antropologia culturale diventa docente di antropologia culturale presso l’Università di Genova. Da allora continua a viaggiare e a fare ricerche in Africa e sulle Alpi. Ha scritto numerosi libri di saggistica, alcuni libri di narrativi e per bambini.

Fabio Turchini, di estrazione filosofica, scrittore, saggista, performer, docente e consulente di management e sviluppo organizzativo. Coltiva l’arte drammaturgica (oltre ad altri registri espressivi) anche in relazione ai suoi impieghi nei contesti organizzativi. Ha dato alla luce importanti pubblicazioni, di vario stile, integrando spesso narrativa, musica, teatro, arti visive.

Con la collaborazione del Polo Liceale: Ragher Vittoria, Bregant Annarella, Puzzi Francesco, Memmo Gabriele, Younes Mehloul, Cecconi Luca, Tardivo Alberto.

Accessibile a tutti